AREA II - ARCHIVIO STORICO (ARS)
Capitolo ARS.H10: "Campane e Concerti storici: Regione Marche" - Pagina 281

Gli argomenti di questa pagina sono stati inseriti da Ing. Arch. Michele Cuzzoni nel 2020, aggiornati il 09/11/2020, e sono desunti dalla Bibliografia riportata a fondo pagina.
SOMMARIO

Voi siete il gradito visitatore n.° :

 

Privacy Policy

 

    Provincia di Macerata - Comune di Corridonia

CENSIMENTO 2020

Le Campane della Chiesa di S. Agostino

di Ing. Luca Paolini di Osimo

 

 

INDICE:

 

 

Le Campane della Chiesa di S. Agostino di Corridonia (MC)

Rilevazioni effettuate sabato 20 giugno 2020 da Luca Paolini di Osimo e Francesco Mazzeo da Foligno.

Pesi delle campane ricavati dalle tabelle presenti sul sito di campanologia:

http://www.campanologia.it/contenuto/pagine/01-ATS/ATS-I03/ATS-I03-03-Tabelle.htm

 

Le campane storiche

 

Anticamente la chiesa disponeva di un concerto di campane differente da quello attuale. Questo concerto è stato trasportato nel 1680 nella nuova chiesa di Colbuccaro (1) [frazione di Corridonia, N.d.R.], presso la quale venne trasferita la parrocchia presente fino ad allora in questa sede.

(1) Fonte: Priore della Confraternita del SS.mo Sacramento

Descrizione delle campane attuali

 

Campana maggiore

 

 

 

 

Fusa nel 1955 dalla fonderia Bianchi di Varese.

Sulla pancia della campana sono presenti le seguenti iscrizioni:

 

PAUSULENSE SODALITIUM SS. SACRAMENTI

A. D. 1855 AERE SUO BALDINI FUNDEBAT

 

E sotto uno stemma con all’interno:

 

FONDERIA

BIANCHI

VARESE

 

Sotto ancora:

 

1955

 

Dalla parte opposta invece:

 

ABLATUM TEMPORE BELLI

A. D. MCMXL – MCMXLIV

RESTITUTUM PUBLICO SUMPTU

A. D. MCMLV

 

Immagini presenti: la Madonna trafitta da una spada (Madonna Addolorata), il Santissimo Sacramento, sant’Agostino, il Crocifisso ed un’altra immagine.

Diametro campana: 89,0 cm; spessore: 6,4 cm.

Peso: 400 kg circa.

Nota: Labemolle3 crescente.

 

 

 

INDICE

Campana di seconda grandezza (1)

 

Fusa nel 1855 dai fratelli Baldini di Rimini.

Sulla pancia della campana è presente la seguente iscrizione:

 

PAUSULENSE SODALITIUM SS SACRMTI A D MDCCCLV ÆRE SUO

 

Dalla parte opposta invece è presente uno stemma, sorretto da due angeli, con all’interno l’iscrizione:

 

FRATR. BALDINI

ARIMINENS

DEGEN. SENTINI

FUNDEBANT

 

Immagini presenti: la Madonna, il Santissimo Sacramento ed un Crocifisso.

Diametro campana: 77,1 cm; spessore: 6,0 cm.

Peso: 280 kg circa.

Nota: Do 4.

 


INDICE

Campana di terza grandezza

 

 

Fusa nel 1955 dalla fonderia Bianchi di Varese.

Sulla parte superiore della campana è presente la seguente iscrizione:

 

+ REGINA MARTYRIUM O. P. N. TU ES VAS ELECTIONIS

 

Sulla pancia della campana, sotto l’immagine di sant’Agostino è presente uno stemma con all’interno:

 

FONDERIA

BIANCHI

VARESE

 

E sotto ancora:

 

1955

 

Sotto l’immagine del Crocifisso invece sono presenti le seguenti iscrizioni:

 

ABLATUM TEMPORE BELLI

A. D. MCMXL – MCMXLIV

RESTITUTUM PUBLICO SUMPTU

A. D. MCMLV

 

Immagini presenti: sant’Agostino, la Madonna trafitta da una spada (Madonna Addolorata), un Crocifisso ed un’altra immagine.

Diametro campana: 66,8 cm; spessore: 4,6 cm.

Peso: 165 kg circa.

Nota: Re bemolle 4.



INDICE

Campana di quarta grandezza

Fusa nel 1783, probabilmente da don Francesco Pasqualini di Montedinove.

Sulla parte superiore della campana è presente la seguente iscrizione, disposta su due righe:

 

+ IN HONOREM S FRANCISCI A FULGURE ET TEMPESTATE

+ LIBERA NOS DOMINE MDCCLXXXIII

 

Immagini presenti: san Francesco e il Crocifisso.

Diametro campana: 47,5 cm; spessore: 3,5 cm.

Peso: 60 kg circa.

Nota: Sol 4 calante.

INDICE

 


Bibliografia


 
Bib-ST-000 - Testo di Ing. Arch. Michele Cuzzoni tratto da monografia di Ing. Luca Paolini
Bib-ST-815 - Archivi Curie Marchigiane - Per gentile concessione di Ing. Luca Paolini di Osimo
 
TOP