privacy-policy

cookie-policy


Portale "Ingegneria e Campanologia" - Autore - Sommario - Mappa del Sito - Home


 Campane e concerti storici - Regione Marche

AREA II - ARCHIVIO STORICO (ARS)

Cap. ARS-H10 - Rassegna bronzi storici - Pag. ARS-H10.042

Gli argomenti trattati sono stati inseriti da Ing. Arch. Michele Cuzzoni nel 2019 - © 2007-2023 - e sono desunti dalla documentazione indicata in Bibliografia a fondo pagina


 

Provincia di Ancona - Comune di Ancona

CENSIMENTO 2019

Le Campane della Cattedrale di S. Ciriaco

di Ing. Luca Paolini di Osimo

 

 

 

 

INDICE:

 

Rilevazioni effettuate mercoledì 14 agosto 2019

 

Note delle campane ricavate dal video:

https://www.youtube.com/watch?v=0c7aIi3uRsQ

 

Pesi delle campane ricavate dal sito internet:

https://www.campanologia.it/


INDICE

La presente relazione descrive le campane del Duomo di Ancona. A causa della pericolosità, non sono stati effettuati i rilievi delle due campane minori, posizionate sopra le altre due campane.

Lo scrivente spera che in futuro qualcuno, dotato delle attrezzature necessarie di sicurezza, possa completare la presente relazione.

 

Come si vedrà di seguito, la campana maggiore è stata rifusa a spese dello Stato italiano nel 1952, poiché la precedente è stata danneggiata a seguito degli eventi bellici relativi all’ultimo conflitto mondiale.

La rifusione, contrassegnata con numero di matricola 538 è avvenuta nel 1952, e probabilmente si tratterebbe della campana più grande di tutta l’Italia ad essere stata rifusa a spese dello Stato italiano nell’ultimo dopoguerra.

La campana attuale è stata fatta con la stessa identica forma e le stesse identiche decorazioni della precedente, e che si tratti di una fusione successiva lo si capisce solo da due piccoli stemmi posizionati sulla parte centrale del bronzo: uno che recita “ABLATUM TEMPORE BELLI A.D. MCMXL – MCMXLIV – RESTITUTUM PUBLICO SUMPTU - MCMLII –“, e l’altro del fonditore Francesco Broili di Udine.

 

Il contratto per la rifusione della campana è attualmente depositato presso l’archivio diocesano.

In tale archivio non sono stati purtroppo trovati altri documenti relativi alle campane di questa Cattedrale.

INDICE



Fusa nel 1952 da Francesco Broili di Udine.

Sulla parte superiore della campana vi è un’iscrizione, disposta su un’unica riga, che recita:

IAM PROPERATE[1] PRECES SACRO PIUS AERE SACERDOS AD PIA SACRA VOCAT TERQUE QUATERQUE DIE

 

Sulla parte centrale della campana vi sono raffigurati un San Ciriaco con sotto un volto d’angelo, un guerriero a cavallo (simbolo della città di Ancona) ed un Crocifisso con sotto un volto d’angelo

Sotto San Ciriaco vi è uno stemma con all’interno l’iscrizione:

HIERONIMUS

TADEI MACE

RATENSIS

HOC OPUS

FECIT

Sopra il guerriero vi è l’iscrizione:

MDLXXXI

Mentre sotto:

ABLATUM

TEMPORE BELLI

A.D. MCMXL – MCMXLIV

-

RESTITUTUM

PUBLICO SUMPTU

- MCMLII –

 

Dalla parte opposta vi è un’iscrizione poco decifrabile, e sotto lo stemma:

PREMIATE FONDERIE

FRANCESCO BROILI

DI LUCIO BROILI

- UDINE –

 

Diametro: 164,6 cm.

Peso della campana: 2960 kg[2].

Nota: Si 2



[1] La parola che si intendeva sarebbe stata “PROSPERATE”

[2] Fonte: contratto per la rifusione a spese dello Stato della campana in questione

INDICE


Fusa nel 1629 da Francesco Franceschi di Ancona

 

Sulla parte superiore della campana vi è un’iscrizione, disposta su un’unica riga, che recita:

+ … ANSIENSPER MEDIUM …ORUM… AVE MARIA GRATIA PLENA A FULGURE ET TEMPESTATE LIBERA NOS DOMINE

 

Appena sotto:

MDCXXIX

 

Sulla parte centrale della campana sono raffigurati San Ciriaco, vi è raffigurato un guerriero a cavallo (simbolo di Ancona), un Crocifisso ed un’altra immagine.

 

Sulla parte centrale della campana, sotto il guerriero a cavallo, vi è la seguente iscrizione:

PER IL DD OPERARI.. FRANCISCUS

MARCUS ET FERRANTES FERRAN

TINUS FILIUS CIVIT[E]S CAB…

…FERRANTINI COMMENDATARI

…………………………………….

PANA …EXISTENTE DESCRIPTI

OPERC SUMPTIBUS CURARUNT

 

Mentre ai piedi del Crocifisso, entro uno stemma con sopra il volto di un angelo:

FRANCISCUS

FRANCISCHIUS

ANCONITA

NUS FECIT

 

Diametro: 129,9 cm.

Peso della campana: 1325 kg circa.

Nota: Re 3

 

INDICE



Nota: Do 4 crescente

INDICE



Nota: Mi 4

 

INDICE

 



Portale "Ingegneria e Campanologia" - Autore - Sommario - Mappa del Sito - Home

Bibliografia

Bib-ST-000 - Testo di Ing. Arch. Michele Cuzzoni tratto da monografia di Ing. Luca Paolini

TOP