AREA II - ARCHIVIO STORICO (ARS)
Capitolo ARS.G20: "Antiche Famiglie di Fonditori: Regione Veneto" - Pagina 30

Gli argomenti di questa pagina sono stati inseriti da Ing. Arch. Michele Cuzzoni nel 2008, aggiornati il 01/01/2021, e sono desunti dalla Bibliografia riportata a fondo pagina - © - 2021
SOMMARIO

Voi siete il gradito visitatore n.° :

 

Privacy Policy Cookie Policy

 

  (VE) - Venezia - Vivenzio e Vittore - di Nicola Patria


INDICE:

 

 

Vivenzio e Vittore


 

Venezia, secolo XIV.

 

 

A Venezia esistevano, nel settore della fusione di campane, nel 1350 i fratelli Vivenzio e Vittore.

 

Nel 1358, fusero la campana minore della cattedrale di Verona per conto del vescovo Pietro della Scala, il quale fece la loro conoscenza durante un viaggio a Venezia. Il diametro del bronzo è di circa 85 centimetri ed il suo peso si stima 400 Kg. Venne portato nella nostra città risalendo l’Adige su di una chiatta.

L’opera è conservata al museo di Castelvecchio e possiamo rilevare che rispetta lo schema decorativo delle due fasce di iscrizioni sugli spigoli e degli stemmi al centro del vaso. I caratteri risultano, però, più curati ed arrotondati, segno di una maggior cura artistica. Lo schema dell’apparato iconografico (standard in quel tempo ed in quelle zone), ci può far supporre che Vivenzio abbia realmente conosciuto e, forse, collaborato con Manfredino, traendone insegnamenti e perfezionando il migliorabile. Il profilo appare, infatti, più tozzo, migliorando la qualità del timbro ed instradandosi già verso le mode quattrocentesche.

 

***

 

Tra le altre campane si ricordano:

- 1341 - (opera di Vivenzio) una campana per la Parrocchia S. Stefano in Acquaviva a Sassocorvaro (PU)

- 1341 - (opera di Vivenzio) una campana per la Chiesa di S. Apollinare in Girifalco a Urbino (PU)

- 1368 - (opera di Vivenzio e Vittore) la campana maggiore per la Collegiata di S. Michele Arcangelo a Fermo (FM).

 

INDICE

 

 

 


Bibliografia


 
Bib-ST-339 - Monografia di Nicola Patria
Bib-ST-000 - Testo di Ing. Arch. Michele Cuzzoni
 
TOP