AREA I - ARTE TECNICO SCIENTIFICA (ATS)
Capitolo ATS.Q02: "Progetti di Restauro di Concerti realizzati da Ing. Michele Cuzzoni" - Pagina 10

Gli argomenti di questa pagina sono stati inseriti da Ing. Michele Cuzzoni nel 2015, aggiornati il 12/05/2016, e sono desunti dalla Bibliografia riportata a fondo pagina.

Voi siete il gradito visitatore n.° :

 

 

Privacy Policy

 

 

2014 - Progetto S. Lorenzo - Misano di Gera d'Adda (BG) - Restauro Campane

 

INDICE:

 

Progettista Strutturale e D.L.: ing. Michele Cuzzoni - Sannazzaro de’ Burgondi (PV)

Ditta Tecnica Campanaria: Roberto Trebino s.n.c. - Uscio (GE).

Qui il progetto di restauro della torre.

 

 

Notizie storiche

 

Dal libro “Misano di Gera D’Adda – un paese una storia” di Paolo Origgi e Collaboratori, si apprende la storia del Campanile: a pag. 279 si legge che la torre originaria era alta 20 metri col tetto a quattro spioventi; la cella campanaria era disposta a 15 metri e aveva tre piccole campane.

Nel 1713 si procedette all’innalzamento della torre che, essendo realizzata con muri a sacco, venne abbattuta fino all’altezza di 4 metri e da questa quota fu realizzata la struttura attuale di mattoni pieni fino all’altezza complessiva di circa 29 metri col tetto in coppi a quattro falde, con la cella campanaria, che sormonta l’orologio, portata a 20 metri d’altezza. Nel 1850 fu ampliato e rifatto il concerto di campane, ad opera della Ditta Crespi di Crema che produsse 5 campane.

Durante la II Guerra Mondiale vennero asportate per esigenze belliche le due campane maggiori; dopo la restituzione, nel 1948 furono nuovamente rifuse dalla Ditta Angelo Ottolina di Bergamo nella tonalità di Re maggiore, ottenendo le seguenti campane: Re3, Mi3, Fa#3, Sol3, La3.

Nel 1968 la terza campana Fa#3 si staccò dalla cella campanaria precipitando sul tetto della chiesa, distruggendo l’organo e la cantoria. Tale campana fu nuovamente fissata mediante bulloni che attraversano la calotta della stessa. In questo frangente si realizzarono i nuovi ripiani interni di cemento armato per rinforzare la struttura della torre; il piano di calpestio della cella campanaria fu realizzato in putrelle di ferro e voltini di laterizio ricoperti di calcestruzzo.

Negli anni ’70 del XX secolo è stata rifatta la copertura, aggiunto il lucernario e iniziato ma non completato un intervento di consolidamento nel cornicione sotto la copertura.

 
   
Fig.01 - Stato del campanile Fig.02 - Campanone: RE3
   
   
   
Fig.03 - Secondo Campanone: MI3 Fig.04 - TerzaCampana: FA#3
 
 
Fig.05 - Quarta e Quinta Campana: SOL3 e LA3

 

 

INDICE

 

 

 

10 luglio 2012 - Rilievo delle Campane

 

 

Il sopralluogo del 10 luglio 2012 ha evidenziato che:

- La patina superficiale delle campane si presenta ricoperta di guano e di incrostazioni di ossido nero-bluastre e verdastre che danneggiano il manto contribuendo a modificare la limpidezza e la “rotondità” del suono.

 

- Le campane Quarta e Quinta, installate appaiate, hanno danneggiato la struttura portante dei pilastri Nord, con evidenti segni di lesioni strutturali gravi.

 

 

Fig.06 - Il Campanone nel finestrone ovest

 

Fig.07 - Dettaglio 4 bulloni supplementari di ancoraggio inseriti nel 1968

 

Campana - 1 - Prima

Nota nominale: Re3

Diametro di bocca: 1282 mm

Spessore: 125 mm

Peso: 1.104 kg

Fonditore: Ottolina Angelo - Bergamo (BG)

Anno di fusione: 1948

Particolarità: nel 1968 sono stati inseriti 4 bulloni aggiuntivi di ancoraggio al ceppo quale sostegno di sicurezza dopo la caduta della terza campana.

Dedica a "Cristo Re"

Iscrizioni e decori leggibili:

Bordo superiore:

REGI SAECULORUM IMMORTALI

 

Iconografia e decorazioni - Medaglioni mediani:         

SAN PIETRO - CRISTO RE - SAN PAOLO

 

Fascia mediana:        

CHRISTUS VINCIT - CHRISTUS REGNAT - CHRISTUS IMPERAT

SS. LAURENTI PETRI ET PAULI ORATE PRO NOBIS

MISANENSES SUPTU A.D.I. MCMXLVIII

ABLATUM TEMPORE BELLI

 

Medaglione di bordo: 

FONDERIA

ANGELO OTTOLINA

BERGAMO

1948

1) Il Campanone (Prima) - Re3 - 1948

 

 

 

 

Fig.08 - Il Secondo Campanone nel finestrone est

 

Fig.09 - Dettaglio 6 bulloni supplementari di ancoraggio inseriti nel 1968

 

Campana - 2 - Seconda

Nota nominale: Mi3

Diametro di bocca: 1131 mm

Spessore: 114 mm

Peso: 800 kg

Fonditore: Ottolina Angelo - Bergamo (BG)

Anno di fusione: 1948

Particolarità: nel 1968 sono stati inseriti 6 bulloni supplementari con piastra di ancoraggio al ceppo quale sostegno di sicurezza dopo la caduta della terza campana.

Dedica a "Immacolata"

Iscrizioni e decori leggibili:

Bordo superiore:

A FULGURE ET TEMPESTATE LIBERA NOS DOMINE

 

Iconografia e decorazioni - Medaglioni mediani:         

S. CECILIA - IMMACOLATA - S. ANTONIO ABATE

GESU' E MARIA CON I FEDELI - CROCIFISSO

 

Fascia mediana:        

MISERICORDIAE MATER AC PACIS CHRISTIANO

POPULO UNITATEM ET PACEM CONCEDE

 

Fascia di bordo:        

SUPTO A.D. MCMXLVIII - TEMPORE BELLI ABLATUM

 

Medaglione di bordo: 

FONDERIA  OTTOLINA

BERGAMO

2) La seconda campana - Mi3 - 1948

 

 

Fig.10 - La terza Campana (caduta nel 1968) nel finestrone sud

 

Fig.11 - Dettaglio 4 bulloni supplementari di ancoraggio inseriti nel 1968

Campana - 3 - Terza

Nota nominale: Fa#3

Diametro di bocca: 1013 mm

Spessore: 105 mm

Peso: 575 kg

Fonditore: Ottolina Angelo - Bergamo (BG)

Anno di fusione: 1948

Particolarità: nel 1968 sono stati inseriti 4 bulloni supplementari quale sostegno di sicurezza dopo la caduta di questa campana sul tetto e organo a canne sottostante che è andato completamente distrutto.

Dedica a "S. Lorenzo"

Iscrizioni e decori leggibili:

Bordo superiore:

BEATO LAURENTIO MARTIRE PATRONO

 

Iconografia e decorazioni - Medaglioni mediani:         

S. GIOVANNI - S. LORENZO - S. MARCO

 

Fascia mediana:        

BEATE LAURENTI TUUM TIBI FIDENTEM

POPULUM TUERE BENIGNE

 

Fascia di bordo:        

SS. ROCHE IOANNES ET MARCE ORATE PRO NOBIS

 

Medaglione di bordo: 

FONDERIA  OTTOLINA

BERGAMO

3) La terza campana - Fa#3 - 1948

 

 

Fig.12 - La quarta Campana nel finestrone nord

 

Fig.13 - Dettaglio 4 bulloni supplementari di ancoraggio inseriti nel 1968

Campana - 4- Quarta

Nota nominale: Sol3

Diametro di bocca: 953 mm

Spessore: 94 mm

Peso: 485 kg

Fonditore: Ottolina Angelo - Bergamo (BG)

Anno di fusione: 1948

Particolarità: nel 1968 sono stati inseriti 4 bulloni supplementari quale sostegno di sicurezza dopo la caduta delle terza campana.

Dedica a "Anime Purganti"

Iscrizioni e decori leggibili:

Bordo superiore:

RESURECTURIS OMNIBUS

 

Iconografia e decorazioni - Medaglioni mediani:         

S. ROCCO - ANIME PURGANTI - S. SEBASTIANO

 

Fascia mediana:        

IN CHRISTO QUIESCIENTIBUS LUCIS ET PACIS

LOCUM INDULGE DOMINE

 

Fascia di bordo:        

SS. ROCHE IOANNES ET MARCE ORATE PRO NOBIS

 

Medaglione di bordo: 

OTTOLINA

BERGAMO

4) La quarta campana - Sol3 - 1948

 

 

Fig.14 - La quinta Campana nel finestrone nord

Fig.15 - Campana senza bulloni rifusa nel 1976  perché stonata

 

Campana - 5- Quinta

Nota nominale: La3

Diametro di bocca: 855 mm

Spessore: 87 mm

Peso: 340 kg

Fonditore: Roberto Mazzola - Valduggia (VC)

Anno di fusione: 1976

Particolarità: questa campana è stata rifusa perché l'originale era stonata.

Dedica a "S. Luigi"

Iscrizioni e decori leggibili:

Bordo superiore:

S. LUIGI

PETRO GENITORI DEF. PACEM

 

Iconografia e decorazioni - Medaglioni mediani:         

SS. ALOISIO GONZ. AC

 

Fascia mediana:        

FUNDEBAM NOLAM HANC RIMA DISSONAM

CURAVIT

 

Medaglione di bordo: 

1976

MAZZOLA COSBARTA

VALDUS

VARALLI

5) La quinta campana - La3 - 1976

 

 

 

INDICE

 

 

 

RESTAURO CAMPANE

 

  

Ogni campana è stata accuratamente pulita mediante utilizzo di un impasto liquido di acqua e cenere, finemente nebulizzata sulla superficie, in modo da far emergere il colore del bronzo antico. Successivamente le campane sono state lucidate con cera d'api per far risaltare tutte le diciture ed i festoni decorativi.

 La pulizia effettuata, oltre a garantire un’ossidazione futura graduale ed omogenea, ha permesso di far ritrovare la bellezza del suono pastoso e “rotondo” di ogni singolo bronzo che si amalgama perfettamente nel “mixtur” della suonata di “distesa generale”.

 

   

 

 

 

Fig.16 e 17 - Le campane installate sul sagrato pronte per l'inaugurazione

 

 

 

INDICE

 

 

 

Dettaglio restauro RE3 Ottolina

 

 

 

   
Fig.18  Fig.19   Fig.20 
 
 
Fig.21

 

 

INDICE

 

 

 

Dettaglio restauro MI3 Ottolina

 

 

Fig.2 Fig.23
   
   
Fig.24 Fig.25 
   
   
Fig.26  Fig.27 

 

 

INDICE

 

 

 

Dettaglio restauro FA#3 Ottolina

 

 

 

 

   
Fig.28  Fig.29 
   
   
Fig.30  Fig.31  
   
   
Fig.32   Fig.3

 

 

 

INDICE

 

 

 

Dettaglio restauro SOL3 Ottolina

 

 
   
Fig.34   Fig.35  
   
   
Fig.36   Fig.37  
   
   
Fig.38   Fig.39  

 

 

INDICE

 

 

 

Dettaglio restauro LA3 Mazzola

 

 

 

 
   
Fig. 40    Fig. 41    
   
   
Fig. 42     Fig. 43    

 

 

 

 

INDICE

 

 

 

Dislocazione Campane in torre

 

 


 
Fig. 44 - RE3 - Finestra Ovest Fig. 45 - MI3 - Finestra Est
   
   
Fig. 46 - FA#3 - Finestra sud  Fig. 47 - Sol3 - Finestra nord 
   
 
Fig. 48 - LA3 - Guglia


INDICE

 

 

 

Video clip - Inaugurazione e collaudo campane restaurate

 

 

 

 

2014-10-04: Concerto di Campane Restaurate a Tastiera a Misano di Gera d'Adda (BG)

 

 

 

 

 

2014-10-05: Inaugurazione Campane Restaurate a Misano di Gera d'Adda (BG)

 

 

 

 

 

2014-10-07: Salita campane a Misano di Gera d'Adda (BG)

 

 

 

 

 

 

2014-10-12: Campane e S. Messa Solenne - Inaugurazione Campanile Misano di Gera d'Adda (BG)

 

 

 

INDICE

 


Bibliografia


Bib-TS-000 - Testo di Ing. Michele Cuzzoni
Bib-TS-523 - Ing. Michele Cuzzoni - "Parrocchia S. Lorenzo - Misano di Gera d'Adda - Campanilee Cella campanaria Restauro 2014 - Relazione" -  Sannazzaro de' Burgondi, 2014
Bib-TS-068 - Nuovo Colombo, Manuale dell'Ingegnere, Ed. Hoepli, 2002
Bib-TS-445 - Prof. arch. C.R. Romeo, (L') Approccio metodologico al progetto di restauro attraverso l'analisi di tre casi studio, Faenza, 1992
Bib-TS-449 - AA.VV., Ripristino delle Campane, Tip. Poliglotta Vaticana, 1958

TOP