privacy-policy

cookie-policy


Portale "Ingegneria e Campanologia" - Autore - Sommario - Mappa del Sito - Home


 Famiglie di Fonditori storici - Regione Piemonte

AREA II - ARCHIVIO STORICO (ARS)

Cap. ARS-G12 - Rassegna fonditori storici - Pag. ARS-G12.14

Gli argomenti trattati sono stati inseriti da Ing. Arch. Michele Cuzzoni nel 2022 - © 2007-2022 - e sono desunti dalla documentazione indicata in Bibliografia a fondo pagina


 

(AT) - Asti: Anton Pietro Silventi

 

INDICE:

 

Anton Pietro Silventi di Asti

 

 

Secolo XIX. Fonditore di campane attivo in Liguria e Basso Piemonte.

- 5 agosto 1835: il Comune di Fara Novarese (NO) chiede all’Intendente Generale di Novara l’approvazione della spesa di £. 1284, 70 per “la rinnovazione della Campana Maggiore della Parrocchiale, castello, ceppi, ruote e i relativi ferramenti, travetti e metalli”; le rimanenti quattro campane saranno realizzate a spese della Fabbriceria Parrocchiale; il fonditore sarà Pietro Antonio Silventi di Asti
(documenti originali in Archivio Storico del Comune di Fara Novarese)

- Anno 1835: Pietro Antonio Silventi realizza la quarta e la quinta campana per la parrocchiale di Fara Novarese, tuttora collocate sul campanile e funzionanti
(documenti originali in Archivio Storico del Comune di Fara Novarese)

- Anno 1836: Pietro Antonio Silventi di Asti realizza la terza campana del campanile della Parrocchiale di Fara Novarese (danneggiata in seguito all’automazione realizzata nel 1967, la terza campana verrà poi rimossa e rifusa nel 1970 da Roberto Mazzola di Valduggia)
(documenti originali in Archivio Storico del Comune di Fara Novarese)

- Anno 1837: la campana maggiore per la parrocchiale di Fara Novarese, fusa da Silventi, risulta difettosa (“la rottura è puramente accidentale”) e non può essere collocata sul campanile; altrettanto difettosa risulta la seconda campana, del medesimo fonditore
(documenti originali in Archivio Storico del Comune di Fara Novarese)

- 7 dicembre 1839: il Consiglio Comunale di Fara Novarese, sentito anche l’arciprete del posto, delibera di affidare a Pietro Antonio Silventi di Asti la rifusione delle due campane maggiori della parrocchiale, risultate entrambe difettose, al prezzo totale di £. 1430; le due campane da rifondere pesano rispettivamente rubbi 150 e rubbi 105; la campana maggiore è pronta nel 1844; le due campane maggiori verranno rimosse nel 1943 e fuse per esigenze belliche
(documenti originali in Archivio Storico del Comune di Fara Novarese)

***

Una sua campana (1846), ricordata in questo portale, si trova a Casei Gerola (PV).

.

 

INDICE

 

 

 



Portale "Ingegneria e Campanologia" - Autore - Sommario - Mappa del Sito - Home

Bibliografia

Bib-ST-000 - Testo di Ing. Arch. Michele Cuzzoni

Bib-ST-820 - Monografia di Franco Dessillani

TOP