AREA II - ARCHIVIO STORICO (ARS)
Capitolo ARS.H20: "Campane e Concerti storici: Regione Veneto" - Pagina 03

Gli argomenti di questa pagina sono stati inseriti da Ing. Michele Cuzzoni nel 2011, aggiornati il 01/05/2016, e sono desunti dalla Bibliografia riportata a fondo pagina.

Voi siete il gradito visitatore n.° :

 

Privacy Policy

 

    (VR) - Malcesine: Campana Civica - di Nicola Patria

INDICE:

 

 

Malcesine di Verona: campana civica del castello

 

Il castello di Malcesine deve, probabilmente, la sua origine addirittura ai franchi, quindi in piena epoca carolingia. Fu utilizzato sotto il dominio dei longobardi per divenire, in seguito, oggetto di contesa tra scaligeri e visconti. La campana comunale è stata fusa nel 1442 da Piero da Borges (o De' Bargesi), fonditore proveniente dall'area dei Pirenei.

 

 

 

Dati tecnici

 

Diametro: 923 mm

Peso stimato: 480 kg

Altezza: completa esterna 1090 mm; esterna senza maniglie 880 mm; interna 845 mm.

Anno di fusione: 1442

Fonditore: Piero di Borges (o De' Bargesi)

Nota: Lab3 crescente

 

Montaggio: telaio ferreo per il suono a slancio tradizionale, elettromartello esterno.

 

Inscrizione: epitaffio di sant'Agata, patrona dei fonditori, "MENTEM SANCTAM SPONTANEA HONORE DEO ET PATRIE LIBERATIONEM/AM", inserimento di una croce con i simboli del martiri di Cristo ovvero la corona di spine, il flagello ed un chiodo, un’altra immagine piccola a forma di campana. "MCCCCXXXXII".

 

Nella riga inferiore, dopo lo stemma comunale di Malcesine: "CO E M A L S E S I N I", dopo due immagini di una graziosa Madonna col Bambino, "M E F E C I T", spazio grande, un'immagine di Crocifisso, "PERO DI BORG spazio E spazio S spazio I spazio M".

 

Rilievi a cura di Luca Chiavegato e Nicola Patria, 2010.

 

INDICE

 

 


Bibliografia


 
Bib-ST-000 - Testo di Ing. Michele Cuzzoni
 
TOP

Monografia di Nicola Patria e Luca Chiavegato