AREA II - ARCHIVIO STORICO (ARS)
Capitolo ARS.G10: "Antiche Famiglie di Fonditori: Regione Marche" - Pagina 02

Gli argomenti di questa pagina sono stati inseriti da Ing. Michele Cuzzoni nel 2008, aggiornati il 01/05/2016, e sono desunti dalla Bibliografia riportata a fondo pagina.

Voi siete il gradito visitatore n.° :

 

Privacy Policy

 

(AP) - Montedinove - Famiglia Pasqualini

 

 

INDICE:

 

Famiglia Pasqualini

 

Montedinove, sec. XV - XX.

 

Recentemente sono stati ritrovati, nella soffitta della vecchia casa Pasqualini a Montedinove, i due cilindri in ottone o bronzo che si vedono nella foto sui quali sono incise tutte le scale dei toni per la fusione delle campane. Nell'interno cavo di questi cilindri, erano conservati due manoscritti che riportano le varie regole: "Per Dare il Sesto", "Per le Proporzioni", "Per i Toni" e "Per i Battagli". (Cfr. pag. ARS-D02-03 "Istruzioni storiche del Fonditore Pasqualini - XVIII sec.").

 

 


In questa foto, dove compaiono anche tre stampi in terracotta raffiguranti un viso angelico, la figura intera di un angelo e la Madonna che riceve l'Annunciazione, che venivano inseriti nella formatura per la fusione, vi sono riassunti tutti i segreti dell"'Arte campanaria" dei Pasqualini fonditori.

Essi operano in Montedinove fin dal 1760, la prima fusione è del sacerdote Don Francesco Pasqualini (1734-1803), fondatore della ditta. Innumerevoli, comunque, sono i lavori dei Pasqualini sparsi in tutta Italia(1).

Per approfondimento sull'argomento consultare la pubblicazione di D. FRANCESCO MARANESI, Premiata fonderia campane dell'Italia centrale. Comm. pontificio Cav. Giuseppe Pasqualini e Figli, storia della ditta, Fermo 1930.

 

 

INDICE

 

Note

 


1 La campana delle Laudi donata ad Assisi e fusa dai Pasqualini, pesa q. 45.
 

INDICE

 

 


Bibliografia


 
Bib-ST-000 - Testo di Ing. Michele Cuzzoni
 
TOP


In aggiornamento:

 

Archeopiceno - A. III - n. 8 - 9 1994/1995.