AREA II - ARCHIVIO STORICO (ARS)
Capitolo ARS.G05: "Antiche Famiglie di Fonditori: Regione Emilia Romagna" - Pagina 21

Gli argomenti di questa pagina sono stati inseriti da Ing. Michele Cuzzoni nel 2008, aggiornati il 01/05/2016, e sono desunti dalla Bibliografia riportata a fondo pagina.

Voi siete il gradito visitatore n.° :

 

Privacy Policy

 

(PR) - Parma: Garey (o De Garelli di Francia)

 

 

INDICE:

 

 

La Famiglia Garey (o De' Garelli o Garèl di Francia)

 

La Famiglia francese Garey (italianizzato in De' Garelli o Garelli) di fonditori erranti giunse in Emilia Romagna verso la metà del Quattrocento dalla Provenza.

I fonditori erano i fratelli Jean (Giovanni) e Michel (Michele).

 

INDICE

 

 

Jean (Giovanni) Garey

 

 

Parma seconda metà del XV secolo


Fusore di campane attivo nella seconda metà del XV secolo.

 

 

INDICE

 

 

Michel (Michele) Garey

 

Nell'Archivio Notarile di Milano (Notaio Pietro Benna, N. 6736) si trova il documento che presenta i patti (contratto) stipulati tra il Comune di Treviglio e il fonditore francese Michel Garey (o De' Garelli), il 12 febbraio 1481, definito "Fabricator Campanarum", per la rifusione della campana maggiore del Duomo di Treviglio.

Tale documento, inedito nel 1909, non è menzionato nella "Storia di Treviglio" del Dott. Casati.

Ecco di seguito i passi più salienti del contratto:

A garanzia del Mastro Michele si presentarono il nobile Giovanni de' Borri e Gregorio da Cernate, abitanti ambedue in Milano


 

INDICE

 

 

 

 


Bibliografia


 
Nota: FUSORE: Fonditore di campane (1499, dal latino tardo "FUSORE(M)"
 
Bib-ST-000 - Testo di Ing. Michele Cuzzoni
Bib-ST-391 - "Dizionario dei Parmigiani" presso l'archivio storico del Comune di Parma si desumono i principali fonditori operanti in quell'ambito territoriale. Delle campane realizzate e qui nominate, diverse sono andate distrutte o rifuse.
Bib-ST-392 - E. Scarabelli Zunti, Documenti e Memorie di Belle Arti parmigiane, II, 2.
Bib-ST-409 - AA.VV. Società di Iscrizioni Milanesi, rivista del 1909
Bib-ST-410 - E. Seletti, Archivio Storico Lombardo, 1889, I, pag. 239
 
TOP