AREA II - ARCHIVIO STORICO (ARS)
Capitolo ARS.G05: "Antiche Famiglie di Fonditori: Regione Emilia Romagna" - Pagina 15

Gli argomenti di questa pagina sono stati inseriti da Ing. Michele Cuzzoni nel 2008, aggiornati il 01/05/2016, e sono desunti dalla Bibliografia riportata a fondo pagina.

Voi siete il gradito visitatore n.° :

 

Privacy Policy

 

(PR) - Parma: Buondomenico (Da Parma)

 

INDICE:

 

Buondomenico (da Parma)

 

 

Parma 1350/1368


Fonditore di campane operante nella metà del secolo XIV.

Nella campana maggiore della chiesa parrocchiale di Lesignano de’ Bagni, scritto a caratteri gotici, si legge: "in no.ie d.ni am.e bon Domenego de Parma me fec. MCCCLXIII".

Altra sua più antica campana è quella della chiesa parrocchiale di Rivalta, fatta in società: "MCCCLVIII. Dompnus Iohaninus et bonus dni.cus me fecer.ut".

Della prima fece cenno il capitano Boccia nel suo itinerario (a carte 60) e venne pure pubblicata dal Pezzana nel secondo e terzo volume della sua Storia di Parma (1847, II, 168; III, 368).

La campana di Lesignano si ruppe nel 1866 e ne fu fusa una nuova coll’opera dei fratelli Luigi e Giovanni Alfieri, sacerdoti parmigiani.

Altra campana venne fusa nel 1350 dal Buondomenico per la chiesa di San Niccolò di Parma. Questa campana venne poi distrutta per ingrossare la campana maggiore del Duomo di Parma nell’Ottocento.


 

INDICE

 

 

 


Bibliografia


 
Nota: FUSORE: Fonditore di campane (1499, dal latino tardo "FUSORE(M)"
 
Bib-ST-000 - Testo di Ing. Michele Cuzzoni
Bib-ST-391 - "Dizionario dei Parmigiani" presso l'archivio storico del Comune di Parma si desumono i principali fonditori operanti in quell'ambito territoriale. Delle campane realizzate e qui nominate, diverse sono andate distrutte o rifuse.
Bib-ST-394 - E. Scarabelli Zunti, Documenti e Memorie di Belle Arti parmigiane, V, 9, 13 e 15; Enciclopedia di Parma, 1998, 66.
Bib-ST-395 - G.N. Vetro, Dizionario, 1998.
 
TOP