AREA I - ARTE TECNICO SCIENTIFICA (ATS)
Capitolo ATS.Q03: "Progetti di Restauro e Consolidamento di Campanili realizzati da Ing. Michele Cuzzoni" - Pagina 07

Gli argomenti di questa pagina sono stati inseriti da Ing. Michele Cuzzoni nel 2010, aggiornati il 21/04/2016, e sono desunti dalla Bibliografia riportata a fondo pagina.

Voi siete il gradito visitatore n.° :

 

 

Privacy Policy

 

 

2010 - Progetto: Campanile della Certosa - Garegnano di Milano (MI)

 

 

 

INDICE:

 

Il Restauro della Torre Campanaria: La Scala

 

 

 

01 - Stato originario prima dei restauri.

 

Fig. 1 – Prima rampa di scale esterna alla torre Fig. 2 – Uno dei pianerottoli interni al secondo piano Fig. 3 – Rampa verticale al secondo piano della torre

 

Condizioni originarie.

 

Per accedere al campanile si utilizzavano due gruppi di scale: uno esterno dislocato in un locale attiguo e uno interno a partire dal primo piano e composto di scale verticali ripidissime.

 

Patologie principali:

 

INDICE

 

02 - Demolizione vecchie scale.

 

 

Fig. 4 – Le scale verticali demolite Fig. 5 – Demolizione apertura del primo piano Fig. 6 – Il primo piano aperto e sgombrato dai detriti

 

Primo intervento: demolizione.

 

Tutti i ripieni e le vecchie scale verticali vengono demoliti per far spazio alla nuova scala a chiocciola in ferro in rapido avanzamento.

 

INDICE

 

 

03 - Costruzione scala a chiocciola.

 

Fig. 7 – Prima rampa di scale a terra sotto la torre Fig. 8 – Rampa intermedia nella torre Fig. 9 – Ultima rampa di scale appena al di sotto della cella campanaria

 

 

Secondo intervento: Costruzione scala.

All’interno della torre si è costruita una nuova scala a chiocciola in ferro ricalcante nella forma quella esistente oltre un secolo fa.

 

INDICE

 

04 - Scala ultimata

 

Fig. 10 – La scala vista dalla cima Fig. 11 – La scala vista a metà
   
Fig. 12 – L’arrivo in cella campanaria Fig. 13 – La scala vista dal basso

 

 

INDICE

 

 

Il Restauro della Torre Campanaria: La Muratura

 

 

01 - Stato originario prima dei restauri

 

 

Fig. 1 – Torre danneggiata (esterno) Fig. 2 – Torre danneggiata, lato sud (esterno) Fig. 3 – Pilastro lesionato della cella campanaria
   
Fig. 4 – Pilastro lesionato nord della cella campanaria Fig. 5 – Pilastro lesionato sud della cella campanaria

 

Condizioni originarie.

 

La cella campanaria è realizzata in laterizi pieni, caratterizzati da mattoni rosa scuro alternati da uno strato di calce chiarissima spessa quasi un centimetro.

Quattro pilastri si ergono agli angoli della cella campanaria, vistosamente ammalorati sia a livello superficiale, sia a maggiore profondità, così come accade nel pilastro che accoglie il castello della campana maggiore.

 

Patologie principali:

 

INDICE

 

 

02 - Ponteggi e interventi strutturali

 

Fig. 6 – Il ponteggio della torre Fig. 7 – Stato di danneggiamento della torre (esterno)
   
Fig. 8 – Stato di danneggiamento della torre (esterno) Fig. 9 – Interventi strutturali allla torre (esterno)
   
Fig. 10 – Interventi strutturali allla torre (esterno) Fig. 11 – Intervento strutturale a uno dei pilastri della torre (esterno)
   
Fig. 12 – Intervento strutturale al pilastro della torre (esterno) Fig. 13 – Intervento strutturale a uno dei pilastri della torre

 

Primo intervento: cucitura strutturale.

 

Tutti i pilastri e le pareti della cella campanaria sono stati cuciti strutturalmente mediante malta di calce appositamente additivata con interposizione di rete rinforzante anticavillature.  

 

INDICE

 

03 - Intonacatura

 

 

Fig. 14 – Pilastro intonacato Fig. 15 – Pilastro intonacato Fig. 16 – Cella campanaria intonacata

 

Secondo intervento: Intonacatura.

Tutta la cella campanaria, all’esterno come all’interno è stata intonacata.

 

INDICE

 

 

04 - Tinteggiatura

 

 

Fig. 17 – La guglia tinteggiata Fig. 18 – La cella campanaria tinteggiata
   
Fig. 19 – La cella campanaria tinteggiata Fig. 20 – Arco della cella campanaria tinteggiato

 

 

Terzo intervento: Tinteggiatura.

Tutta la cella campanaria, all’esterno come all’interno è stata tinteggiata, unitamente all'intera torre esterna.

 

 

INDICE

 

05 - A.D. 2010: Il campanile restaurato

 

 

Fig. 21 – La torre restaurata, vista d'insieme

Fig. 23 – La torre restaurata, dettaglio verticale

 

Fig. 22 – La torre restaurata, dettaglio facciata con campanone

 

INDICE

 

 

Video - Installazione Campane - Inaugurazione

 

   
Maggio 2010 - Trasporto Campane Restaurate - Parte 01 Maggio 2010 - Trasporto Campane Restaurate - Parte 02
   
   
Maggio 2010 - Installazione Campane / Parte 01 Maggio 2010 - Installazione Campane / Parte 02
 
 
23 Maggio 2010: Inaugurazione campanile

 

 

INDICE


Bibliografia


Bib-TS-000 - Testo di Ing. Michele Cuzzoni
Bib-TS-007 - M. Cuzzoni - Relazione Tecnica del "Progetto di restauro della Torre campanaria e delle campane del Santuario Madonna della Fontana in Sannazzaro de' Burgondi", Sannazzaro de' Burgondi 2007
Bib-TS-008 - M. Cuzzoni, Tesi di Laurea e Progetto esecutivo, Recupero del complesso parrocchiale di s. Antonino Martire in comune di Torrazza Coste, edito in proprio, Sannazzaro de' Burgondi, 2000 / 2002
Bib-TS-068 - Nuovo Colombo, Manuale dell'Ingegnere, Ed. Hoepli, 2002
Bib-TS-445 - Prof. arch. C.R. Romeo, (L') Approccio metodologico al progetto di restauro attraverso l'analisi di tre casi studio, Faenza, 1992
Bib-TS-448 - Progetto di Restauro: Campanile e Campane della Certosa di Milano, Progetto esecutivo - di Ing. Michele Cuzzoni - Edito in proprio, Sannazzaro de' Burgondi, 2009-2010
Bib-TS-477 - M. Cuzzoni, Progetto di Restauro del Complesso parrocchiale di Passalacqua in Comune di Tortona (AL), Progetto esecutivo, Edito in proprio, Sannazzaro de' Burgondi, 2003.
Bib-TS-478 - M. Cuzzoni, Progetto di Restauro del Campanile di Bettole in Comune di Pozzolo Formigaro (AL), Progetto esecutivo, Edito in proprio, Sannazzaro de' Burgondi, 2004.

TOP