AREA I - ARTE TECNICO SCIENTIFICA (ATS)
Capitolo ATS.G01: "Proprietà dei Materiali e dei Metalli" - Pagina 03

Gli argomenti di questa pagina sono stati inseriti da Ing. Michele Cuzzoni nel 2012, aggiornati il 21/04/2016, e sono desunti dalla Bibliografia riportata a fondo pagina.

Voi siete il gradito visitatore n.° :

 

 

 

Privacy Policy

 

 

Resistenza massima teorica dei Materiali e dei Metalli

 

 

Nel caso di materiale ideale, assolutamente privo di difetti, per avere la sua frattura è necessario che lo sforzo applicato sia uguale o superiore alla tensione teorica di decoesione. Questa coincide con lo sforzo necessario a separare permanentemente due piani atomici.

 

In prima approssimazione, è possibile calcolare teoricamente la sollecitazione necessaria a spostare permanentemente gli atomi dalle loro posizioni di equilibrio tenendo conto che il lavoro compiuto deve consentire la formazione di due nuove superfici.

W = energia per due nuove superfici = 2 γs

Per piccoli spostamenti        σ = Eε = E (x/a0)

σ = σc sin (2 π x / λ) » σc (2 π x / λ)  = E (x / a0) ® σc E λ / 2 π a0

Per ricavare λ, si calcola il lavoro di frattura per unità di superficie che, in prima approssimazione, coincide con l’energia necessaria a formare due nuove superfici.

 

 

 

I metalli, oppure le leghe, presentano tutta una serie di difetti del reticolo cristallino che diminuiscono fortemente la resistenza meccanica:

 

 


Bibliografia


 
Bib-TS-010 - M. Cavallini, F. Iacoviello - Materiali Metallici - Francesco Ciolfi Editore, via E. De Nicola, Cassino
Bib-TS-011 - W. Nicodemi - Metallurgia - Masson, Milano
Bib-TS-012 - A. Cigada - Struttura e proprietà dei materiali metallici - Città Studi, Milano
Bib-TS-013 - Lucidi del corso di "Metallurgia" sono disponibili in formato pdf all’indirizzo: http://www.metallurgia.unicas.it
Bib-TS-092 - L. Mugnani - Manuale pratico di fonderia - Milano, 1928
Bib-TS-093 - Dispense di Chimica - A.A. 1992/1993 - Facoltà di Ingegneria Edile / Architettura - Pavia
 

TOP