AREA I - ARTE TECNICO SCIENTIFICA (ATS)
Capitolo ATS.E03: "Teoria Musicale" - Pagina 22

Gli argomenti di questa pagina sono stati inseriti da Ing. Michele Cuzzoni nel 2009, aggiornati il 21/04/2016, e sono desunti dalla Bibliografia riportata a fondo pagina.

Voi siete il gradito visitatore n.° :

 

 

Privacy Policy

 

 

Generalità sugli strumenti a percussione

 

 

 

Il gruppo delle percussioni si divide a sua volta in una serie di sottofamiglie, e tra le principali annoveriamo: i membranofoni (viene messa in vibrazione una membrana, generalmente tesa su una cassa di risonanza), i metallofoni (viene messo in vibrazione un oggetto metallico, con o senza risonatore), le percussioni di legno (strumenti costruiti interamente in legno, di forma cava o meno). In ciascuna di queste sottofamiglie bisogna fare un’ulteriore distinzione, e cioè in

  1. percussioni a suono determinato (cioè ad altezza chiaramente percepibile),

  2. a suono indeterminato (vale a dire aventi un timbro talmente inarmonico da non consentire la netta distinzione dell’altezza).

Strumenti a percussione

senza membrana (idiofoni)

con membrana (membranofoni)

  • Woodblock

  • Nacchere

  • Triangolo

  • Xilofono

  • Marimba

  • Campane

  • Glockenspiel

  • Celesta

  • Piatti

  • Gong

  • Tamburo rullante

  • Tamburello basco

  • Timpani

 

 

Il re dei membranofoni a suono determinato è senza dubbio il timpano, essenziale in orchestra nella preparazione (rullio) e nella realizzazione delle grandi sonorità, ma anche (in maniera meno canonica ma più evocativa) nei lugubri pianissimo, carichi di tensione e di attesa.

A suono indeterminato citiamo la gran cassa, la cassa rullante, il tom-toms e i bongos; ma la famiglia è davvero sconfinata, considerato il prezioso apporto di culture extra-europee (soprattutto africane).

Tra i metallofoni a suono determinato spiccano su tutti il vibrafono, le campane da chiesa e le campane tubolari, il Glockenspiel (dal timbro argentino e scintillante, spesso utilizzato alla stregua di carillon anche in ambito teatrale; mentre a suono indeterminato l’amplissima varietà di gong e tam-tam, piatti sospesi e cimbalini dalle forme, dimensioni e materiali più disparati.

Le percussioni di legno ad altezza determinata sono la marimba e lo xilofono (in quanto costituiti da lamelle di legno disposte orizzontalmente su un supporto e percosse da appositi battenti); tra quelle a suono indeterminato annoveriamo i woodblocks, le nacchere, le claves e il guiro, tutti atti a conferire una caratterizzazione “esotica” o ad evocare un ritmo di danza appartenente ad una determinata area geografica.

 

 


Bibliografia


 

Bib-TS-069 - Il documento è tratto dal sito fonte originario: http://fisicaondemusica.unimore.it

Licenza Creative Commons: Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 2.5 - Italia

 

TOP