AREA I - ARTE TECNICO SCIENTIFICA (ATS)
Capitolo ATS.C02: "Normativa Ecclesiastica" - Pagina 07

Gli argomenti di questa pagina sono stati inseriti da Ing. Michele Cuzzoni nel 2012 aggiornati il 21/04/2016, e sono desunti dalla Bibliografia riportata a fondo pagina.

Voi siete il gradito visitatore n.° :

 

 

Privacy Policy

 

 

Arcidiocesi di Genova: Regolamento suono campane 2004

 

 

N.B.: Il presente Portale è a favore del suono delle campane!

La normativa acustica viene qui riportata come riferimento per quelle parrocchie che si trovassero in difficoltà a causa di "segnalazioni di disturbo".

Pertanto, oltre a rivolgersi al proprio Legale di fiducia, le parrocchie possono avvalersi dello strumento comunale di "Deroga ai Decibel", utilizzando anche il facsimile riprodotto a pag. C03.04 - Deroga ai decibel consentiti nel proprio Comune - per Campane.

 

 

Nel 2004 la Diocesi di Genova ha emanato un regolamento per il suono delle campane.

24 gennaio 2004

    Prot. PCA 83/DCA-2004-9

 

    Visto che, come ben delineato nel n. 1455 del Benedizionale, "Risale all'antichità l'uso di ricorrere a segni e a suoni particolari per convocare il popolo cristiano alla celebrazione comunitaria, per informarlo sugli avvenimenti più importanti della comunità locale, per richiamare nel corso della giornata a momenti di preghiera, specialmente al triplice saluto alla Vergine Maria. La voce delle campane esprime dunque in certo guai modo i sentimenti del popolo di Dio quando esulta e quando piange, quando rende grazie o eleva suppliche, e quando, riunendosi nella stesso luogo, manifesta il mistero della sua unità in Cristo Signore":

   

 considerato che il suono delle campane rientra nell'ambito della libertà religiosa, secondo la concezione propria della Chiesa Cattolica e gli accordi stipulati con la Repubblica Italiana e come tale la Chiesa intende tutelarlo e disciplinarlo in modo esclusivo, con attenzione alle odierne condizioni sociali;

vista la circolare n.33 della Conferenza Episcopale Italiana, in data 10/05/2002, circa la regolamentazione del suono delle campane;

 visto altresì che l'Arcidiocesi di Genova, con Decreto Arcivescovile in data 01/09/1999 (prot. PC A 83/DCA-1999), già da tempo è stata dotata di norme in merito alla materia di cui sopra;

al fine di tutelare nel modo più corretto ed efficace la pratica liturgico-tradizionale del suono delle campane evitando che divenga fonte di disturbo ma in modo tale che esse mantengano la funzione di segno chiaramente percepibile dai fedeli,

con il presente Nostro

 

Decreto

 

CONFERMIAMO INTEGRALMENTE

QUANTO DISPOSTO DAL DECRETO ARCIVESCOVILE DEL 01/09/1999 (PROT. PCA 83/DCA-1999-34) - CITATO IN PREMESSA.

 

DIAMO INTERPRETAZIONE AUTENTICA

 

    - a tenore dei can. 16 C.J.C. - AL PUNTO B) DEL TESTO DEL SUDDETTO DECRETO  QUI DI SEGUITO RIPORTATO: " nell'uso delle campane e nella durata del loro suono si raccomanda sempre una adeguata moderazione, riservando solo a circostanza particolari (es. solennità, feste patronali, eventi particolari della vita della comunità cristiana) una maggiore festosità e intensità di suono - comunque solo in occasione delle funzioni principali."

 

    E PERTANTO SI DEVE INTENDERE CHE la DURATA DEL SUONO delle campane (o riprodotto con altri strumenti meccanici o elettronici) per l'avviso delle celebrazioni liturgiche non dovrà comunque superare, prima di ogni singola celebrazione, i 2 MINUTI NEI GIORNI FERIALI e i 3 MINUTI NEI GIORNI festivi, con eccezione di particolari ricorrenze e solennità o eventi singolari.

 

    Per ogni altro scopo (es. Angelus, solennità, feste patronali, morte di un fedele ..,), essa non dovrà comunque superare quella tradizionale ed essere ispirata a criteri di moderazione"'.

 

    A tenore di quanto disposto dal can. 8 § 2 C.J.C., ricordiamo che quanto stabilito col presente Nostro Decreto entrerà in vigore dopo un mese, dalla promulgazione che stabiliamo avvenga in data odierna con questo stesso atto ai quale disponiamo venga data divulgazione.

 

    Genova, dal Palazzo Arcivescovile, 24 gennaio 2004.

 

 


Bibliografia


 
Bib-TS-036 - Regolamento tratto da:  http://www.chiesadigenova.it/home_page/00004891_Home_Page.html   (versione del 2012)
 

TOP